Il Festival del cinema premia il migliore film contro il bullismo

«Negli occhi di un bambino» del regista Marco Ferrara è il «migliore film contro il bullismo». Lo ha deciso la Giuria del Festival del cinema di Cefalù che ha attribuito al regista il «Premio migliore film contro il bullismo».

Il film, ispirato da una storia vera, racconta di Ivan, un giovane ragazzo fotografo, che durante una sosta con un amico, rivive la sua infanzia notando l’abitazione dove viveva da bambino. Un luogo angusto, invivibile, motivo del suo chiudersi totalmente entrando in una fase buia depressiva. I suoi ricordi ripercorrono giornate scolastiche bullizzato a causa della sua povertà familiare. I ricordi giungono fino agli ultimi anni dove rimpiange di non essere andato al funerale di una persona cara.

Marco Ferrara è un regista, produttore, catanese nato il 10 settembre 1989. Dal 2020 direttore della produzione cinematografica Sikania Network. «Il cortometraggio affronta il problema del bullismo scolastico e abbiamo anche creato un progetto con le scuole contro il bullismo in collaborazione con l’organizzazione eventi Just Events di Angelo Pappalardo. Con questo film vorrei trasmettere le emozioni di un bambino che tiene dentro per vergogna o per debolezza, debolezza diventeranno riscatto e rivincita per la vita».

Torna in alto